VENOSA

 

CERCA nell'intero

circuito di Fotoeweb.it

 
   

Fotografie di VENOSA

(in provincia di Potenza in Basilicata)

Venosa

 Centro storico di Venosa (Corso Vittorio Emanuele II)

 

Castello_di_Venosa

Castello di Venosa

Venosa Castello

Castello di Venosa

 

Castello di Venosa

Castello di Venosa

 

Chiesa_San_Filippo_Neri e Castello_di_Venosa

Chiesa S.Filippo Neri e Castello di Venosa

 

 

Venosa Cattedrale_di_Sant'Andrea

 Venosa: Cattedrale di Sant'Andrea

 

Cattedrale_di_Venosa

Campanile della Cattedrale di Venosa

 

Piazza Venosa

Piazza antistante la Cattedrale di Venosa

 

Venosa Piazza_Orazio_Flacco

Statua e Piazza Orazio Flacco

 

Venosa Casa_di_Orazio

Casa di Orazio

Casa_di_Orazio

Interno della Casa di Orazio

 

Chiesa San_Filippo_Neri di Venosa

Venosa: Chiesa San Filippo Neri

 

Venosa Fontana_di_Messer_Oto

 Venosa: Fontana di Messer Oto

 

Corso Venosa

Venosa: Corso Vittorio Emanuele II

 

Municipio_di_Venosa

 Municipio di Venosa

 

Venosa Abbazia_della_Trinità

 Venosa: Abbazia della Trinità

 

Venosa Incompiuta

 La Chiesa incompiuta di Venosa

 

Chiesa incompiuta di Venosa

La Chiesa incompiuta di Venosa

 

Chiesa_di_San_Rocco di Venosa

 Venosa: Chiesa di San Rocco

 
 

Venosa è un comune di circa 12.000 abitanti in provincia di Potenza (Basilicata) nell'area del Vulture. È uno dei comuni iscritti all'associazione "I borghi più belli d'Italia". Venosa, sita nel nord-est della Basilicata su un altopiano compreso tra due valli, è circondata da una rigogliosa vegetazione e da numerose alture. Il suo centro storico si trova a 400 metri circa di altitudine. Venosa, assieme ad altri comuni del Vulture come Barile, Melfi, Rionero, Acerenza, Ripacandida e Rapolla, produce l'Aglianico del Vulture, vino di pregiata qualità che ha ricevuto il marchio DOC il 18 febbraio 1971 ed è considerato uno dei migliori vini rossi italiani. Venosa ha anche ospitato diverse edizioni dell'Aglianica, manifestazione vinicola a livello nazionale che promuove il prodotto locale.  Rinomato è anche l'olio extravergine, prodotto anch'esso in altre zone del Vulture, il quale si fregia del marchio DOP.
Tra le cose che sicuramente bisogna visitare a Venosa ci sono: il Castello di Venosa che fu edificato da Pirro del Balzo Orsini nel 1470 per la difesa della città nel punto di confluenza dei due valloni che delimitano l'altopiano su cui sorge Venosa. Successivamente fu trasformato in residenza con la costruzione dei due corpi di fabbrica racchiusi fra le torri che affacciano sulla piazza. Sorge sul sito dell'antica Cattedrale di San Felice che fu demolita per far posto alla nuova struttura difensiva ed ingloba nelle sue strutture un "castellum aquae" nel quale si raccoglievano le acque provenienti dall'acquedotto romano, definendo così uno dei limiti della città romana che si estendeva fino ai piani della SS.ma Trinità. Il Castello attualmente ospita il Museo Archeologico Nazionale, la Bibblioteca e l'Archivio storico comunale.
Chiesa di San Rocco di Venosa. Eretta dopo la pestilenza del 1501 in onore del Santo, attuale patrono della città, che avrebbe liberato la città da quel flagello.
Nel terremoto del 1851 subì gravi danni e fu in parte ricostruita. Il piccolo chiostro posteriore funziona da ingresso per l'attiguo Parco archeologico.
L'Abbazia della Trinità di Venosa racchiude tra le sue mura una chiesa anteriore fondata in data precedente al X sec. e oggetto di numerosi interventi nei secoli successivi, un'altra più ampia, incompiuta, la cui costruzione iniziata nel XI secolo non fu mai portata a termine. Sorge al margine estremo dell'area archeologica ed ingloba strutture antiche messe in luce durante i recenti restauri.
La costruzione della Cattedrale di Venosa, dedicata a Sant'Andrea, fu iniziata nel 1470 da Pirro del Balzo Orsini che si era impegnato con il Vescovo Porfido a costruirla in questo sito dopo aver demolito l'antica Cattedrale di San Felice per costruirvi il castello. Fu consacrata nel 1531. Il Campanile fu costruito successivamente, a partire dal 1589 con interventi che durano fino al 1714. La cuspide è stata costruita nel 1965, durante i lavori di restauro. Nella Cripta della Cattedrale è allestito il Museo Diocesano.
Palazzo Calvino. Di impianto seicentesco, il palazzo ha subito nei secoli successivi una serie di interventi che gli hanno conferito l'attuale configurazione. E' sede del Municipio di Venosa.
La cosiddetta Casa di Quinto Orazio Flacco, risalente al II secolo d.C., consta di due stanze adiacenti individuate come ambienti di un complesso termale: l'una semicircolare allestita con arredi e supellettili di epoca romana ricostruiti con la tecnica dell'archeologia sperimentale e l'altra rettangolare senza copertura. L'esterno, per la presenza della parete muraria in opus reticulatum e opus latericium , racchiude un suggestivo valore architettonico.
La Casa di Quinto Orazio Flacco si trova a due passi da Piazza Orazio e quindi dalla Cattedrale di Sant'Andrea.
Fontana di Messer Oto è stata costruita tra il 1313 e il 1314 per rendere omaggio al sovrano Ruggero D'Angiò. È sormontata da un grande leone di pietra, sottratto a una costruzione romana della città, e nella parte posteriore è corredata di una larga vasca, che a suo tempo veniva sfruttata come lavatoio pubblico.

 
 
 
   
 
Castello di Venosa Cattedrale di Venosa Chiesa di San Rocco Abbazia della Trinità Casa di Orazio
 
  Come arrivare a Venosa Hotel di Venosa Ristoranti di Venosa  
 
   
 

- Altre foto della Basilicata presenti nel nostro sito -

 
Sassi di Matera Maratea
 
 
   
 

         Le altre gallerie fotografiche che fanno parte del circuito Fotoeweb.it sono:

 
Foto Roma: foto della cosiddetta città eterna come il Colosseo, Villa Borghese, Altare della Patria e delle tante piazze di Roma.
Foto Venezia: foto della bellissima Venezia e di altre città del Veneto come Padova, Treviso e Vicenza.
Foto Penisola Sorrentina: foto della penisola sorrentina, della costiera amalfitana, delle isole Capri, Ischia, Procida.
Foto Isola d'Elba: fotografie della terza isola per grandezza dell'Italia in provincia di Livorno.
Foto Sassi di Matera: foto del centro storico di Matera e dei famosi suoi famosi Sassi.
Foto Trulli Alberobello: fotografie del centro storico di Alberobello e dei suoi caratteristici Trulli.
Foto Pesaro e Urbino: fotografie della Marche di città come Pesaro, Urbino e del borgo medievale di Gradara.
Foto Rimini: fotografie della riviera romagnola e di città come Rimini, Riccione e Cattolica.
Foto Umbria: foto di Perugia, Terni, Assisi, Orvieto, Spoleto, Todi, Foligno, e delle famose Cascate delle Marmore.
Foto Cortina d'Ampezzo: fotografie delle Dolomiti con Cortina d'Ampezzo, Dobbiaco, Brunico, e le belle Cime di Lavaredo.
Foto Moena: le fotografie della Valle di Fassa con Moena, Canazei e Dolomiti.
Foto Cilento: fotografie di Vallo di Diano e della costa cilentana come Agropoli, Palinuro, Camerota, Castellabate, Paestum.
Foto Repubblica di San Marino: foto del piccolo stato all'interno dell'Italia come Monte Titano e dei castelli di San Marino.
Foto Firenze: le fotografie di diverse città della Toscana come Firenze, Siena, Lucca, Pisa, Arezzo.
Foto Benevento: fotografie del Sannio in Campania e del centro storico di Benevento.
Foto Abruzzo: fotografie di Pescasseroli, Scanno, Barrea e del Parco nazionale d'Abruzzo.
Foto Maratea: fotografie della costa tirrenica della Basilicata.
Foto del Lago di Como: Fotografie del Lago di Como con le immagini di Como, Bellagio e degli altri borghi sul lago.
Foto di Mantova: Foto di Mantova, del suo ampio centro storico, i suoi Laghi e dei pittoreschi canali cittadini.
Foto di Milano: Fotografie del Duomo di Milano, del Castello Sforzesco, e e dei suoi dintorni come la città di Monza.
Foto Montecarlo: fotografie della costa azzurra.
 
 
Tutte le foto inserite nel presente sito sono state scattate da De Maio Agostino. Nel caso di pubblicazioni chiederne l'autorizzazione gratuita (vedere la procedura indicata nella sezione "Contatti"). Questa pagina è stata aggiornata nell'anno 2014.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Cerca nell'intero circuito del sito Fotoeweb.it